Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2007

Autunno

Le storie credute importanti
si sbriciolano in pochi istanti:
figure e impressioni passate
si fanno lontane e lontana così è la tua estate…

F. Guccini, Autunno

 

Pioggia

Autunno.
Non sono ancora pronta all’umido per le strade, alle giornate che si accorciano e al buio a merenda, al freddo pungente che mi confina sotto le coperte, all’infinito desiderio di scaldare via l’autunno, prima ancora che l’inverno…

La pioggia sa suscitare sentimenti contrastanti.
Da una parte mi incanta e mi ferma a guardarla cadere, mi ammalia e mi lascia dietro i vetri ad ascoltarne il rumore quasi ininterrotto.
Dall’altra mi intristisce. Avverto una melanconia profonda, ogni goccia che cade appesantisce il mio corpo. E il mio animo.

Quando piove piange il cielo, figurarsi quanto possono piangere le donne.

Anna, 28.IX.2007

Annunci

Read Full Post »

Domani sera al teatro Ariberto c’è una serata di dibattito, discussione, approfondimento, non so come chiamarla. Si parla di vita e di morte, di dolore e di resistenza, di coraggio… temi non propriamente semplici, tuttavia vicini all’esperienza di ciascuno nei diversi periodi della vita.

Parleranno alcune persone, ciascuna secondo la propria esperienza.
E poi verrà anche proiettato Un inguaribile amore, un documentario che Giovanni ha girato lo scorso anno. Racconta la storia di una coppia, quella di Cesare e Stefania, della loro vita e di come stanno affrontando insieme una malattia che ha cambiato la loro esistenza, sia come singoli che come coppia. Cesare è affetto da SLA ormai da 13 anni.

Il documentario non racconta la SLA, non racconta la malattia, non racconta il dolore o la morte.
Le immagini e i dialoghi raccontano la storia di una coppia, della loro relazione e del loro modo di stare insieme, con amore. Un inguaribile amore, che li rende forti e uniti in maniera profonda. Non sono presentati come due eroi, ma di certo il loro stare insieme ha da raccontare a molti di noi…

perché forte come la morte è l’amore,
tenace come gli inferi è la passione…

Cantico 8,6

Se interessa a qualcuno, l’incontro si tiene al Teatro Ariberto (Via D. Crespi 9, Milano) mercoledì 26 settembre 2007 alle ore 20.45.

Anna, 25.IX.2007

Read Full Post »

I migliori

Aspettiamo il pullman, ormai da un quarto d’ora.
Non riesco più a tenerli ordinati, ma hanno ragione loro. Mi si avvicina Tommi…

Tommi: “Maestra, ma lo sai che io sono uno scout?”
Anna (che non ha rivelato ai gagnetti la sua seconda identità associativa): “Ma dai? Sei un lupetto o una coccinella?”
Tommi (stupito per la domanda così pertinente): “Una coccinella!”
Anna (con fare complice): “Ma sai che anche io sono una scout?”
Tommi (sorriso stupito e sornione insieme): “Beh, maestra, però tu lo ERI!”

Ora, che cosa avrei dovuto rispondergli?!?!
W la sincerità…

Sono troppo i migliori.

Anna, 24.IX.2007

Read Full Post »

Dormire, dolce dormire

Ho la testa pesante, sento addosso un bisogno atavico di dormire, di stare tranquilla e di dormire. Dormire, dormire, dormire…
Settimana ai limiti, mi accorgo di aver fatto tante cose interessanti, mi sarebbe dispiaciuto perdere dei pezzi, però… Terre di Mezzo, l’AISM e poi la serata con i nuovi, Giovanni ieri per il documentario, e prima Marcello e Matteo, e Silvia, e infine Sasha. E poi altro ancora che tralascio. Tanto, troppo.
Ho proprio bisogno di tranquillità. E invece…

Henri Matisse

… e invece domani parto per Pistoia, matrimonio di Paolo e Silvia.
Almeno al loro riesco a partecipare!
Salvo ha dato un tocco magico alla mia testa, ora sono tosata a dovere e pronta a (ri)partire.

Ho sentito poco fa il io compare messinese, ora maritato. Sasha gli ha consegnato la missiva milanese non appena atterrato su suolo siculo: gli avevo affidato la lettera con grande solennità sulla terrazza alla sommità del Duomo, ha capito quanto ci tenessi.
Comunque né per me né per Antonio è sufficiente.

Non ho più un filo di voce, mi sento come se (?!) avessi parlato tutta la settimana senza soluzione di continuità. Devo riuscire a capire come diavolo fanno le altre maestre: c’avran mica le corde vocali di titanio?!?
E mi dicono tutte che devo imparare a essere più cattiva perché c’é il rischio serio che ‘sti gagnetti mi tirino scema o che mi faccian su come un salame: è che è più forte di me, alcuni di questi pischelli mi fanno pisciar sotto dal ridere, non riesco a reggere la faccia incazzosa per più di dieci secondi…

‘notte

Anna, 20.IX.2007

Read Full Post »

Stadera

Ero arrivata da Giovanni per parlare di Un inguaribile amore per la serata del 26 settembre, quando verrà proiettato nuovamente.
Ne abbiamo parlato, certo. Ma poi… ha appena finito di montare un mediometraggio.
E ci ha chiesto di guardarlo insieme a lui.

Sono uscita dal suo studio con tanti pensieri, e immagini, e storie.
Ha terminato il montaggio di questa ultima fatica, girato nel quartiere Stadera: si chiama “Una città che cambia”. Ci ha regalato un’anteprima, controllando il montaggio, domani verrà proiettato proprio lì dove è stato girato. E dove è stato concepito.

Come sempre le storie di Giovanni parlano il linguaggio asciutto della vita, ma hanno una particolare attenzione ai dettagli, quelle sfumature che sono in realtà proprio la cifra della vita vera, difficile da raccontare e ancor più difficile da immaginare.

Natività, Giotto

Storie di persone, storie di traslochi – come dice lui, storie di luoghi e memoria di una città che sta mutando aspetto. Insieme al mutare dei suoi cittadini, delle realtà che la popolano, delle vicende che la animano dal profondo.

Grazie, Giovanni.
Come sempre, guardare le tue storie è un’esperienza che segna dentro.

Anna, 20.IX.2007

Read Full Post »

In arrivo

Grazie a una collaborazione che ha dell’incredibile, finalmente ce l’abbiamo fatta!
Domani arriva il nostro serbo-bosniaco preferito.
Antonio sarà felice di vederlo, anche se con la testa e il cuore sarà occupato a emozionarsi per il Grande Giorno, credo proprio che l’arrivo di Sasha sia uno dei più bei regali che potessimo fargli.

Sasha

Nonostante la burocracija, la cocciutaggine del nostro Kostovic, un pizzico di sfiga e la nostra solita organizzazione pecoreccia… ma soprattutto grazie a due angeli custodi come Marica e Silvestro… alla fine Sasha arriva. Domani a Malpensa.

Sono così dispiaciuta di non andare a Messina che non trovo le parole per scriverlo.
Meno male che a luglio ho fatto la follia di fiondarmi ad Ancona per salutare di persona il futuro sposo, ora non mi sarei perdonata il contrario.

Ti auguro ogni bene, caro Antonio. A te e alla donna che ti ha conquistato.
Un bacio ricco di affetto, di stima, di auguri per una vita intensa e felice.

A presto,

Anna, 19.IX.2007

Read Full Post »

Pensieri notturni

Si intitolava così una mail che ho scritto un po’ di tempo fa.
Non sento di ripetermi, potrebbero intitolarsi così diverse lettere, tanto cambiano i pensieri e cambiano le notti.

Notturno a Milano

Talvolta solo i pensieri, talvolta solo le notti, talvolta la vita è andata avanti in modo così rapido che tutto, e non solo qualcosa, è cambiato.
Meno male? Purtroppo?

Lasciamo che passi il tempo, la risposta poi viene da sé.

Anna, 18.IX.2007

Read Full Post »

Older Posts »